Supporto per lo svolgimento delle funzioni di committenza

 Ente supportato  AMA Roma SpA

 Settore  Rifiuti

 Attivazione supporto  12 maggio 2020

 

Nel dicembre 2019, AMA Roma SpA, società in house di Roma Capitale per la gestione del ciclo dei rifiuti, ha rappresentato al Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, alla Città Metropolitana di Roma e alla Regione Lazio  alcune criticità relative alla gestione dei rifiuti urbani residui prodotti nel territorio di Roma Capitale eccedenti le quantità trattate presso i propri impianti. In seguito a tale segnalazione, la Regione Lazio e Roma Capitale hanno manifestato l’interesse ad attivare, nei confronti di AMA Roma SpA, un'attività di capacity building finalizzata a migliorare le funzioni di committenza della società in house.

In data 12 maggio 2020 è stato, quindi, sottoscritto il Disciplinare Operativo tra AMA e Invitalia, che prevede le modalità di attivazione della Centrale di Committenza nel contesto del Progetto ReOPEN SPL.

Al fine di strutturare la futura procedura ad evidenza pubblica in coerenza con le previsioni del Piano regionale di gestione rifiuti, il supporto si è concentrato su attività di analisi volte ad individuare gli impianti verso i quali destinare gli scarti dell’attività di trattamento di RSU. È stata, quindi, condotta una ricognizione degli impianti presenti sul territorio europeo potenzialmente adatti a ricevere scarti di lavorazione da impianti TMB. Il report di analisi è accompagnato dalla documentazione riguardante autorizzazioni e certificazioni degli impianti censiti.

La procedura di gara per l’affidamento del servizio di trasporto, scarico e trattamento, con recupero/smaltimento dei rifiuti urbani residui prodotti nel territorio di Roma Capitale – eccedenti le quantità trattate presso gli impianti AMA – e dei rifiuti solidi prodotti dagli impianti di trattamento di AMA è prossima alla pubblicazione.

<<< Torna alla pagina principale