Raccolta dati sui servizi di trattamento dei rifiuti urbani e assimilati: ARERA proroga i termini per l’invio

I gestori di impianti di trattamento meccanico-biologico, impianti di incenerimento e discariche avranno tempo fino al 2 maggio 2019

In base alla Determina n.1/2019–DRIF dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, i gestori di impianti di trattamento meccanico biologico, incenerimento e discariche, sono tenuti all’invio di una specifica modulistica contenente i dati sul servizio di trattamento e smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati (vai alla notizia del 5 marzo). In particolare, il termine fissato da ARERA per l’invio della documentazione era previsto per il 5 aprile 2019.

A seguito della motivata richiesta di alcuni operatori e di associazioni di settore, l'Autorità, sentito il proprio Collegio, con Determina n.2/2019 – DRIF, ha deciso di differire il termine per l’adempimento degli obblighi informativi: gli operatori avranno, quindi, tempo fino al 2 maggio 2019 per inviare l'apposita modulistica, debitamente compilata sulla base delle istruzioni per la compilazione fornite da ARERA stessa.

Il Comunicato di ARERA >>>